Premio Poggio Bustone - Finale del 5 Settembre 2014

Premio Poggio Bustone - Finale del 5 Settembre 2014

Premio Poggio Bustone - Finale del 5 Settembre 2014

(IT) Come ormai consuetudine, da alcuni anni ed al fine di promuovere e stimolare la Musica d'Autore oltrechè dare un importante supporto al preziosissimo lavoro svolto dall'organizzazione del Premio Poggio Bustone, Forward Studios anche questo anno offre il primo premio consistente in una giornata di recording presso i ns Studios al vincitore del Poggio Bustone 2014.

Forward Studios desidera ringraziare l'organizzazione del Premio, i Tecnici, i Professionisti e tutti gli Artisti che con la loro Passione ed Arte continuano a tenere in vita il nostro più bel sogno: La Musica d'Autore, ...con la speranza che le nostre strutture, la nostra professionalità e la nostra passione possano aver incentivato quanto di buono c'è in ogni Artista e trasmesso loro una emozione, forse, unica.

Un grazie speciale a: Gabriella Rinaldi, Francesco Lafiandra, Maria Luisa Lafiandra, Maria Cristina Lafiandra, Lorenza Somogyi Bianchi,  Luciano Torani, Maria Antonietta Scopigno, Emanuele Scarparo e tutte le persone non citate che hanno partecipato agli eventi 2014 del Premio.

Poggio Bustone : Official Website @  Premio Poggio Bustone

 

05/09/2014 SI E’ CHIUSA LA DECIMA EDIZIONE DEL PREMIO POGGIO BUSTONE

Primi classificati Deborah Italia e Leon Dall’O, secondo classificato Ruben Coco. Vince il premio alla personalità artisticaMassimo Donno.

Il Giardini di Marzo affollati di pubblico, un cielo finalmente pieno di stelle: così si è chiuso l’attesissimo decennale del Premio Poggio Bustone. Sul palco dieci finalisti provenienti da tutta Italia che hanno cantato i propri sogni e la propria voglia di fare musica. Ha condotto la serata Maria Luisa Lafiandra, giovane e vitalissimo direttore artistico del Festival.

Primi classificati Deborah Italia e Leon Dall’O da Ragusa con “Il circo degli assenti“. Secondo classificato Ruben Coco da Avezzano (AQ) con “Blu“. Terzo classificato Massimo Donno da Corigliano d’Otranto (LE) con “Partenze“, anche vincitore del premio per la Personalità Artistica per la miglior cover, un’intensa interpretazione di “I giardini di Marzo“.

Ricordiamo che ai primi classificati andrà una giornata di registrazione presso i Forward Studios, ai secondi sei mesi di promozione offerti da 4Arts Spettacolo e Lavoro sul portale. Infine, al terzo classificato il negozio di strumenti musicaliMusicisti di Rieti offrirà materiali musicali per il valore di trecento euro. Il premio alla Personalità artistica, in collaborazione con la Fondazione Varrone, consisterà in un periodo di supporto alla comunicazione a cura dello Studio Alfa.

I giurati di questa edizione erano: il Presidente Detto Mariano (compositore, arrangiatore, già cittadino onorario di Poggio Bustone), Massimo Rossi (musicista), Salvatore Esposito (giornalista), Morena Passalacqua (giornalista e scrittrice) e Frank Onorati (cantante, voce de I Giardini di Marzo).

Ricordiamo che i finalisti sono stati selezionati per audizione il 31 maggio e il 1° giugno scorso all’interno di una preselezione di 29 cantautori presso i Forward Studios di Grottaferrata. La commissione era fornata da: Luciano Torani (Sound Engineer e Producer), Maria Antonietta Scopigno (Produttore musicale), Massimo Scarparo (Direttore Forward Studios) ed Emanuele Scarparo (Vicedirettore Forward Studios). E dallo staff del Festival: Gabriella Rinaldi (Presidente Associazione Musicale Poggio Bustone), Maria Luisa Lafiandra (Direttore Artistico Premio Poggio Bustone), Francesco Lafiandra (Segretario Associazione Musicale Poggio Bustone) e Maria Cristina Lafiandra (Responsabile Pubbliche Relazioni).

Il Premio è realizzato in collaborazione con il Comune di Poggio Bustone – Assessorato Sport Cultura e Turismo con il patrocinio della Regione Lazio, Provincia di Rieti, Comune di Rieti, 5a Comunità Montana Montepiano Reatino, Camera di Commercio di Rieti, della Riserva dei Laghi Lungo e Ripasottile e della Cassa di Risparmio di Rieti, con la partecipazione della Fondazione Varrone di Rieti.

Share this Post: